Il tuo browser non supporta JavaScript!

Politica e governo

Le verità dicibili. Il delitto Moro secondo la Commissione parlamentare d'inchiesta numero due

Libro

editore: KAOS

anno edizione: 2020

pagine: 360

Introduzione di Sergio Flamigni. Postfazione di Giorgio Galli.
20,00

Il Terzo Reich dei sogni

Charlotte Beradt

Libro

editore: Meltemi

anno edizione: 2020

14,00

Il sedicente partito

Cominassi, Morisi

Libro

editore: PASSIGLI

anno edizione: 2020

28,00

Io esisto con il mondo

Tina Merlin

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni di Comunità

anno edizione: 2020

pagine: 64

A partire da due eventi del Novecento - la spedizione italiana in Russia e la Resistenza, che Tina Merlin visse in prima persona da partigiana - il libro offre uno sguardo penetrante su alcuni grandi temi sociali e umani ancora vivi e attuali. Dal ruolo sociale della donna, trasformatosi attraverso una lotta condivisa a fianco degli uomini, ai problemi della memoria storica e della riconciliazione con un passato doloroso.
8,00

Rapporto 2020. Un rapporto di fiducia. Le relazioni tra pubblico e privato dalla diffidenza alla collaborazione

Libro

editore: Il Mulino

anno edizione: 2020

pagine: 328

Il Rapporto 2020 di italiadecide pone il tema della fiducia reciproca tra cittadini e pubbliche istituzioni come fondamento del buon funzionamento del paese. Una scelta dettata dalla convinzione che all'Italia occorrano oggi decisioni pubbliche che derivino da una cooperazione e condivisione il più possibile ampia tra pubblico e privato. Politiche e comportamenti dimutual endorsement, di reciproco riconoscimento e affidabilità tra le parti appaiono la condizione per assicurare nuove forme di efficienza delle amministrazioni pubbliche e degli operatori economici necessarie per affrontare i grandi cambiamenti in atto. La fiducia produce dialogo, ascolto, reciproco riconoscimento e collaborazione tra società e istituzioni. In assenza di fiducia non si può condividere una visione di lungo termine, né sperare in qualsiasi forma di coerenza tra le scelte pubbliche e quelle private.
23,00

Countdown. Studi sulla crisi. Vol. 4

AA.VV.

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2020

pagine: 160

Countdown è una nuova pubblicazione delle Edizioni Colibrì che continuerà nel tempo, offre materiale di economia politica marxista, classica e variamente radical raccolto dalle migliori fonti in giro per tutto il mondo. I lavori presenti in Countdown sono di un tipo e qualità che nel panorama italiano non è disponibile presso nessun'altra fonte. Se qualcuno pensa che il capitalismo internazionale si trovi in una situazione piuttosto critica ed è magari interessato a studiare un poco la faccenda, Countdown è fra le cose che fanno per lui.
15,00

Europa e Cina

Filippo Mignini

Libro: Copertina morbida

editore: Quodlibet

anno edizione: 2020

pagine: 144

Il vero problema dell'Europa è la sua incompiutezza politica. Si potranno migliorare le regole dell'Unione; ma finché questa non sarà un autonomo soggetto politico, sottratto alle pulsioni e ai veti di uno qualsiasi degli Stati membri, la sua irrilevanza sulla scena planetaria sarà destinata ad accrescersi. E i Paesi europei, con le loro divisioni e gli insensati sovranismi, diverranno provincie degli Stati continente che decidono le sorti del mondo. Mignini sostiene questa tesi assumendo a esempio cardine il confronto con la Cina. Le relazioni storiche tra le due civiltà, l'attuale sogno cinese di tornare a essere centro del mondo, la necessità di un confronto sistematico tra i principi delle due civiltà dimostrano che l'unica strada percorribile per l'Europa, se vorrà continuare ad offrire al mondo il suo contributo di civiltà, insieme alla Cina e non contro, è la sua unificazione politica.
12,00

Quando eravamo liberali e socialisti. Cronache familiari di una bella politica

Guido Compagna

Libro: Copertina morbida

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2020

pagine: 242

È la cronaca, anche familiare, di una grande passione, quella per la politica. Comincia quando l'autore, allora bambino, si vede passare davanti per la prima volta volantini, schede fac-simile, autoadesivi, manifesti, annunci di comizi. L'occasione sono le campagne elettorali (1952 e 1953) del padre candidato e dirigente del Partito liberale, peraltro alla viglia di una scissione. Insomma gli ingredienti della lotta politica ci sono e dal principio. E si svilupperanno poi, nel corso della narrazione, con la partecipazione di personaggi noti e meno noti e le descrizioni di eventi anche drammatici (i giorni del rapimento di Moro e non solo) che hanno fatto la Storia della nostra Repubblica. Il tentativo di spiegare, in tempi di antipolitica, i pregi e la grandezza della bella politica, che l'autore ha avuto la fortuna di poter frequentare in punti di osservazione privilegiati: la scuola, la sezione, il giornale di partito e, soprattutto la famiglia. Una famiglia nella quale i punti di convergenza superavano quelli di divergenza. Questi ultimi però erano oggetto anche di dolorosi contrasti a conferma dell'asprezza di tutto ciò che è politica. Prefazione di Stefano Folli.
18,00

La città dell'imperfezione. La giornata d'uno scrutatore tra tradizione illuministica e complessità dell'umano

Libro: Copertina morbida

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2020

pagine: 158

I saggi raccolti nel volume trattano, a partire da "La giornata d'uno scrutatore", i problemi che sono al centro del libro di Italo Calvino, e che ne fanno una straordinaria testimonianza della crisi della modernità politico-giuridica: dallo sgretolarsi del mito della democrazia egualitaria ai dubbi sui confini dell'umano e sul valore in sé della vita. Contiene i contributi di: Chiara Fenoglio, Raffaele Caterina, Enrico Grosso, Valerio Gigliotti, Alfio Mastropaolo, Leonardo Lenti, Gustavo Zagrebelsky.
12,00

Cittadinanza. La promessa di un alchimista

Dimitry Kochenov

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2020

pagine: 212

«Cittadinanza», un termine che evoca liberazione, dignità e appartenenza. È proprio così? Per appurarlo occorre approfondire alcuni argomenti cruciali: che cos'è la cittadinanza e quali i suoi diritti (e doveri), in che modo viene estesa e chi ne è lasciato fuori, che funzione svolge e come è cambiato il suo ruolo nel mondo. La cittadinanza promette di realizzare le idee di uguaglianza e di appartenenza, ma lo fa solo per gruppi di individui rigorosamente separati. Chi è fuori da quei gruppi non è cittadino e non appartiene. Perciò, avverte l'autore, è troppo spesso uno strumento giuridico che giustifica violenza, umiliazione ed esclusione.
14,00

L'etica del nazionalismo

Paul Coyer

Libro

editore: Mondo Nuovo

anno edizione: 2020

pagine: 88

Nonostante il desiderio delle élites globaliste, il nazionalismo non è scomparso, né è destinato a scomparire - al contrario, continuerà ad essere un fattore fondamentale nel disegnare le politiche globali. Il commentario odierno sul nazionalismo è una forma di pensiero unico. Ma il nazionalismo non è una forza uniformemente ed evidentemente oscura; considerarlo tale significa "buttare il bambino con l'acqua sporca". Esiste un valore nei legami di comunità nazionale, poiché essi sono un bene morale e contribuiscono alla dignità umana e alla prosperità delle società organizzate. Questo gap di percezione tra le élites globaliste e gli elettorati interni è una delle principali ragioni delle crisi politiche contemporanee. Questo conflitto porta in ultima istanza a indebolire l'Occidente internamente e a indebolire la sua capacità di essere una forza benefica sul palcoscenico mondiale. Prefazione di Amy K. Rosenthal e postfazione di Bepi Pezzulli.
15,00

Diritto di resistenza. Come fare la rivoluzione attraverso il diritto

Michele Marchesiello

Libro: Copertina morbida

editore: EGA-Edizioni Gruppo Abele

anno edizione: 2020

pagine: 192

Dall'Antigone di Sofocle a Carola Rackete il rifiuto di obbedire alla legge ingiusta e l'obiezione di coscienza contro il potere hanno attraversato la storia dell'umanità. E il «preferirei di no» di Bartleby, lo scrivano di Melville, ha messo in dubbio certezze consolidate. Nel tempo, il diritto di resistenza è entrato persino in alcune costituzioni dopo che la carta fondamentale della rivoluzione francese del 1793 stabilì che «quando il governo viola i diritti del popolo, la ribellione è per il popolo e per ogni sua parte il più sacro dei diritti e il più indispensabile dei doveri». Ma qual è il rapporto quotidiano tra resistenza e diritto? La legge è fatta per reprimere dissenso e resistenza o può essere veicolo di cambiamento e, addirittura, di rivoluzione? Ripercorrere alcune esperienze storiche e riandare ai fondamenti di tale rapporto apre scenari interessanti e inediti.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.