Il tuo browser non supporta JavaScript!

Narrativa classica (prima del 1945)

Che cosa è l'uomo?

Mark Twain

Libro

editore: Mattioli 1885

anno edizione: 2020

10,00

Henry Dunbar

Mary Elizabeth Braddon

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 366

Per trentacinque anni il ricco rampollo Henry Dunbar ha vissuto un esilio dorato in India, in attesa che la natia Inghilterra dimenticasse un crimine commesso durante la giovinezza libertina e dissipata. Fino al giorno in cui decide di tornare a Londra, a reclamare il proprio posto nell'alta società e nella banca di famiglia, la Dunbar, Dunbar e Balderby, e a ritrovare la figlia, che non vede da quando era bambina. Ad accogliere Dunbar al suo arrivo, però, ci sarà l'uomo che fu suo complice in quel crimine, il servitore Joseph Wilmot, che al contrario non ha avuto il privilegio di una seconda possibilità, e ha perso tutto. Da questo incontro fatale si dispiegano, con uso sapiente della suspense, omicidi e investigazioni di Scotland Yard, nonché amori e intrighi.
21,00

Lucia la muzzonara

Francesco Mastriani

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2020

pagine: 326

I protagonisti della storia sono due giovani che esercitano lo stesso mestiere: Carluccio che raccoglie i mozziconi di sigaro e Lucia che li vende. La loro storia d'amore è contrastata dal padre di Lucia, un delinquente che copre la sua losca attività esercitando il mestiere di baciliere (venditore di cadaveri). Lucia, dopo aver perso la madre, subisce le attenzioni paterne alle quali cerca di sfuggire in tutti i modi, fino ad arrivare, pare, a uccidere. Viene incarcerata e sul suo capo pende una condanna a morte. Dopo molti colpi di scena, con sullo sfondo il ritratto di una Napoli violenta e oscura, la storia d'amore si coronerà e i criminali saranno consegnati alle patrie galere.
14,00

Tra un atto e l'altro

Virginia Woolf

Libro: Copertina morbida

editore: GUANDA

anno edizione: 2020

pagine: 199

Una mattina d'aprile del 1941 Virginia Woolf usciva di casa e si dirigeva verso il vicino fiume Ouse. Il suo bastone da passeggio, abbandonato sulla riva, segnò il punto in cui il cammino s'era interrotto per divenire «the voyage out». A cinquantanove anni, la più grande scrittrice del Novecento aveva scelto di spegnere nel silenzioso fluire delle acque la tensione ormai insostenibile della sua esistenza. Sulla scrivania di Virginia Woolf, due lettere di congedo, per la sorella e il marito, e l'ultimo romanzo, "Tra un atto e l'altro", il più rarefatto e insieme il più struggente dei suoi capolavori. Fra un atto e l'altro di una rappresentazione dilettantesca in un paese della campagna inglese, negli intervalli cioè tra la «storia» e la «realtà», si liberano i «momenti dell'essere» più squisitamente woolfiani: gli uomini, gli spettatori della vita, sono colti nel loro stato di protagonisti. Rigurgiti ansiosi, voluttuose fantasticherie, accensioni di desiderio, guizzi di rivolta, monologanti lirismi percorrono un tempo neutro, un'ora zero della vita, e confluiscono in un unico «stream» che si oppone con fluida, magnetica tenacia alla tragica, banale fissità degli avvenimenti rappresentati. L'opera della Woolf, quando sembra maggiormente concedersi al caos, è sempre uno strenuo, esasperato tentativo di organizzare un cosmo: «riunire il disperso». Tra un atto e l'altro non è che l'ultimo capitolo di una trama tanto ossessivamente tessuta quanto sdegnosamente leggera, un frammento che non si concede neppure l'autorità e il terrore di un ipotetico valore testamentario. Postfazione di Franco Cordelli.
16,00

I quaderni di Malte Laurids Brigge

Rainer Maria Rilke

Libro: Copertina morbida

editore: ADELPHI

anno edizione: 2020

pagine: 213

"Malte Laurids Brigge, nobile danese decaduto, abbastanza giovane, con vocazione di poeta, arriva a Parigi in una tarda estate e prende stanza nel Quartiere latino ... Privo di conoscenti, con mezzi che gli consentono appena di rendere la sua povertà dignitosa, cagionevole di salute, Malte conosce per la prima volta la brutalità di una metropoli, e rapidamente viene sopraffatto ... Cadono i rapporti con lo spazio e con il tempo, essenziali per il suo equilibrio, e non possono essere ripristinati; lo spazio lo invade, sommerge il suo mondo interiore sotto un'alluvione dove le cose, sconvolte, non hanno più collocazione né funzione. E il tempo viene abolito: il presente, il più delle volte, si ribalta in un passato che rivendica, ricatta, terrorizza, solo di rado conforta o blandisce. Privo di queste due impalcature, il mondo interiore frana, si frantuma, si dissolve. Essere diventa impossibile." (Giorgio Zampa)
11,00

Nicolas il filosofo

Alexandre Dumas

Libro: Copertina rigida

editore: RIZZOLI

anno edizione: 2020

pagine: 28

Dopo aver prestato servizio al suo padrone per sette anni, Nicolas decide di lasciarlo e di tornare dalla madre. Parte, quindi, con in spalla la sua paga: un lingotto d'oro avvolto in un fazzoletto. La strada verso casa è lunga, ricca di incontri e di scambi sorprendenti. Alla fine del viaggio Nicolas arriverà leggero e senza nulla con sé, le mani in tasca, ma fischiettando colmo di gioia. Una favola filosofica di Alexandre Dumas, che ci spinge a riflettere sul rapporto tra ricerca dell'essenziale, libertà e felicità. Accompagnata dalle illustrazioni umoristiche ed eleganti di Christophe Merlin. Età di lettura: da 6 anni.
19,90

Ai tempi del Boeuf sur le Toit

Maurice Sachs

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2020

pagine: 250

Che cosa fosse il B?uf sur le toit e perché rappresenti un certo mondo e un'epoca è presto detto: in questo celebre cabaret parigino, fondato nel 1921, si ritrova tutto l'ambiente artistico d'avanguardia nel periodo tra le due guerre. I «tempi» di cui Maurice Sachs racconta in questa sorta di journal intime (dal taglio romanzesco, ma in realtà reportage esatto di un'epoca) sono i cosiddetti anni «folli», quelli compresi tra la fine della prima guerra mondiale e il crollo di Wall Street (1929), quando Parigi era al centro della scena mondiale della cultura e dell'arte. Nelle brillanti e divertenti pagine di questo «diario» si alternano notazioni futili (la moda, le acconciature, le stravaganze di un mondo spesso fatuo), saporosi aneddoti (che hanno magari come protagonisti scrittori, artisti e musicisti, come Gide, Cocteau, Picasso, Picabia, Satie, Djagilev...), e la cronaca di una vita intellettuale ardita e intensa, che ha lasciato il suo segno nel '900. Un libro tutto da godere, tradotto per la prima volta in italiano.
22,00

Candido

Voltaire

Libro: Copertina rigida

anno edizione: 2020

pagine: 221

Molti sono stati candidi senza saperlo. E molti continuano a credere di vivere nel migliore dei mondi possibili. Anche se le ragioni per pensarlo sembrano sempre meno. Con questo racconto morale Voltaire ha sparato a zero contro l'ordine costituito, il fanatismo religioso, l'intolleranza e l'avidità umana, perché nel 1759 il mondo era un luogo «davvero pazzo e abominevole». Sotto molti aspetti, lo è ancora. E sotto altri, lo è ancora di più. Candido è un classico da leggere e da riscoprire. Più moderno e sovversivo che mai, necessario come sempre. Introduzione di Italo Calvino. Postfazione di Julian Barnes.
17,90

New Grub Street

George Gissing

Libro: Copertina morbida

editore: Fazi

anno edizione: 2020

pagine: 574

Grub Street è la via di Londra in cui furono aperte le prime stamperie e dove nacque il mestiere di scrittore in senso moderno. Resa celebre da Alexander Pope nella sua satira del mondo letterario, da allora definì l'ambiente in cui si svolgeva l'oscuro e ingrato lavoro di un esercito di scribacchini costretti a sbarcare il lunario. Nella Londra di fine Ottocento, Edwin Reardon è uno scrittore di grande talento ma dallo scarso successo commerciale. Sebbene la continua incertezza economica e la povertà incipiente minaccino il suo matrimonio con Amy, è incapace di piegare la sua arte alle logiche del mercato e porterà avanti la sua coerenza fino alle estreme conseguenze. Al contrario, Jasper Milvain, giornalista rampante e giovane sfrontato, in cambio di ricchezza e affermazione sociale è disposto a tutto: curerà sempre e solo le relazioni convenienti, scriverà ponendosi come obiettivo primario di ottenere fama e denaro, romperà la promessa di matrimonio fatta a Marian Yule, figlia dello scrittore Alfred Yule e scrittrice a sua volta, preferendole un'altra donna che può portargli maggiore vantaggio. Pubblicato nel 1891, "New Grub Street" diede a George Gissing un posto di primo piano tra gli scrittori dell'epoca vittoriana. Con uno stile originale, ricco di humour, Gissing ritrae un variegato gruppo di romanzieri, giornalisti e studiosi durante la crisi culturale e letteraria degli ultimi anni del diciannovesimo secolo.
20,00

La donna dal collier di velluto

Alexandre Dumas

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 181

La storia della "Donna dal collier di velluto", scrive Dumas, gli fu narrata dallo scrittore fantastico Nodier, in punto di morte. Ne è protagonista un altro grande della letteratura fantastica europea: Ernst Theodor Hoffmann. Il pastiche intertestuale che Dumas compone con grande abilità, provoca un potente corto circuito tra elementi e piani di realtà, tra la memoria di Nodier, il protagonismo di Hoffmann e la grande Storia (la vicenda è ambientata nella Parigi del Terrore). Nel romanzo, personalissima rivisitazione d'un genere letterario che aveva appassionato un grande pubblico, il fantastico non irrompe nella vita quotidiana, è naturalmente parte di una realtà complessa nella quale coesistono dimensioni diverse. Introduzione di Lanfranco Binni.
9,00

Novelle per un anno: La rallegrata-L'uomo solo-La mosca

Luigi Pirandello

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 545

Le tre raccolte qui riunite - La rallegrata; L'uomo solo; La mosca - danno voce a temi che attraversano l'intera opera dello scrittore siciliano: l'esistenza come trappola da cui i personaggi tentano di divincolarsi attraverso soluzioni paradossali oppure cercando scampo nella morte; la solitudine alimentata sia dalle occasioni negative del quotidiano sia dagli inganni che ciascun uomo si crea inconsapevolmente a proprio danno; l'estraneazione dalla realtà e l'esilio come condizione esistenziale di chi si sente un «forestiere della vita». Introduzione Nino Borsellino. Prefazione Luigi Sedita.
12,00

Donne innamorate

David Herbert Lawrence

Libro: Copertina morbida

editore: RUSCONI LIBRI

anno edizione: 2020

pagine: 527

"Donne innamorate", romanzo di Lawrence del 1920, riflette ampiamente il clima bellico in cui venne scritto. È il periodo in cui l'autore soffre la miseria e la censura ufficiale, dal momento che sua moglie era sospettata di essere una spia tedesca mentre la sua reputazione come scrittore, accusato di essere un sovvertitore letterario, non lo aiutava di certo. L'opera inizialmente viene concepita come continuazione del precedente romanzo "L'arcobaleno". Entrambi in effetti riflettono uno spaccato delle vicende di una famiglia di agricoltori inglesi, i Brangwen, e la loro evoluzione che si concretizza in atteggiamenti sempre più liberi verso il sesso e il matrimonio.
13,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.