Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lingua

Grande quaderno d'esercizi per imparare le parole dello spagnolo (Il). Vol. 1-2-3

Aurora Bobadilla Galán

Libro: Copertina morbida

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2020

pagine: 192

Conoscere la grammatica non basta: per comunicare bisogna riempire le frasi con le parole giuste. Questo Grande Quaderno è costruito intorno a 600 parole di uso comune sui più svariati argomenti (cibo, casa, tempo, animali, piante, famiglia ecc.): per memorizzarle e non dimenticarle più, basta risolvere i 450 esercizi e giochi, tutti divertenti e martellanti.
14,90

Quaderno d'esercizi per imparare le parole dell'inglese. Vol. 1

Silvia Monti

Libro: Copertina morbida

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2020

pagine: 64

Le regole della grammatica non bastano: per comunicare bisogna riempire le frasi con le parole giuste. La serie completa dei Quaderni d'esercizi assicura la padronanza di oltre 1200 vocaboli inglesi indispensabili. Ogni Quaderno è costruito intorno a circa 200 parole scelte in diverse aree tematiche: per memorizzarle e non dimenticarle più, basta risolvere i 150 esercizi e giochi, tutti divertenti e martellanti.
7,90

Gli scrittori si traducono. Riflessioni, discorsi e conversazioni sull'autotraduzione da parte di chi la pratica

Libro: Copertina rigida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 144

L'autotraduzione è una cosa strana. È una pratica molto comune e allo stesso tempo merce piuttosto rara, almeno in certi ambienti - su tutti quello letterario. Se chiediamo a un buon lettore di nominarci un autotraduttore, nella migliore delle ipotesi tirerà fuori dal cilindro Samuel Beckett. Nella peggiore, niente del tutto. Anzi, è probabile che ci chieda, stranito: perché, esistono scrittori che si autotraducono? La risposta è sì: questi scrittori esistono. Quando si tratta di parlare della propria esperienza, però, non sono molto loquaci. Le testimonianze di cui disponiamo sono rare e per di più, appartenendo alla produzione non letteraria, meno commerciale dunque, dei loro autori, hanno solo di rado varcato i confini linguistici entro cui erano state concepite. Da questa osservazione nasce l'idea del libro che tenete tra le mani, e che raccoglie una serie di testimonianze di autotraduttori mai pubblicate prima in italiano. La speranza è che il loro incontro-dialogo in un unico luogo favorisca il confronto tra posizioni diverse, espresse in momenti altrettanto diversi da diversi autori, più o meno noti nel nostro paese.
17,00

Grammatica descrittiva della lingua tedesca

Maria Grazia Saibene

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2020

pagine: 346

Il volume può essere usato a vari livelli di apprendimento del tedesco - una delle lingue europee più importanti anche per gli sbocchi professionali -, da quello base fino al progredito, e permette sia lo studio per autoapprendimento sia una riflessione teorica per una migliore organizzazione delle conoscenze e degli usi della lingua. A questo riguardo il ricco apparato di esempi non solo è funzionale al metodo induttivo applicato allo studio grammaticale, ma può essere anche utilizzato per verificare in senso contrastivo le differenze tra l'italiano e il tedesco. Vengono trattati in modo sistematico i principali ambiti e fenomeni della lingua tedesca: fonetica e ortografia, morfologia, formazione delle parole e sintassi, puntando su un'esauriente spiegazione dei fenomeni, che sono considerati a livello sincronico, ma anche alla luce dello sviluppo della lingua.
16,00

Il libro delle parole altrimenti smarrite

Sabrina D'Alessandro

Libro: Copertina morbida

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

anno edizione: 2020

pagine: 432

Un ometto di bassa statura ma con un'alta considerazione di sé è un salapuzio (chi ci ricorda?); una pioggia obliqua, inclinata dal vento, si chiama ventipiovolo; chi parla molto e conclude poco è un farabolone; la sindrome da stress postmoderno può essere stemperata in un lirico affralimento... Sarà capitato anche a voi di subire la burbanza di un rodomonte, ma cosa significa precisamente? E come sono nate queste espressioni? Questo libro recupera parole in via di estinzione e ne presenta storia, significato e potenzialità espressive. Attraverso una ricerca trasversale su testi e vocabolari di epoche diverse, ci offre un metodo infallibile per non passare inosservati in società, e un poderoso antidoto alla lingua di plastica che troppo spesso ci condanniamo a usare.
13,00

Scrivere con gli archetipi

Augusto Q. Bruni

Libro: Copertina morbida

editore: PaginaUno

anno edizione: 2020

pagine: 193

Che cosa unisce Amleto e Sherlock Holmes, Edipo e il tenente Colombo, Pandora e Kay Scarpetta? Perché alcuni personaggi di letteratura e del cinema ci rimangono impressi per tutta la vita e altri li dimentichiamo? E perché alla fine certe storie funzionano e hanno successo più di altre? La risposta sta dentro la natura stessa dei protagonisti, una natura così potente che riesce a fare da modello di riferimento attraverso i millenni. E può anche servire a conoscere meglio se stessi. Scrivere con gli archetipi è un vero e proprio manuale di scrittura creativa, uno strumento prezioso per costruire i personaggi con fantasia ed efficacia. Un manuale operativo che è anche riflessione teorica, oltre che un'esperienza immersiva nella propria coscienza.
20,00

Trattato della vera origine, e del processo, e nome della nostra lingua, scritto in vulgar sanese (Venezia, Ciotti, 1601)

Celso Cittadini

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2020

pagine: 178

L'edizione del "Trattato della vera origine" di Celso Cittadini (Venezia, 1601) è stata condotta con l'ausilio delle moderne tecniche della tipofilologia, in particolare quelle relative all'analisi compositoriale. La collazione degli esemplari superstiti, il ritrovamento di un esemplare postillato da parte dell'autore e la presenza di cancellantia hanno permesso di ricostruire la genesi dell'opera e di risalire al volere autorale nella composizione del testo.
22,00

Saggi aretini. Anatomia di un dialetto

Alberto Nocentini

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2020

pagine: 416

I venticinque saggi raccolti nel volume sono il frutto di più di trent'anni di ricerca dedicata alle parlate delle quattro vallate aretine e in particolare del Casentino e della Valdichiana. Poco trattata dai cultori della dialettologia italiana, l'area aretina, grazie alla sua posizione di confine fra Toscana e Umbria, offre spunti interessanti per saggiare gli strumenti interpretativi della geografia linguistica e il suo dialetto è una delle chiavi più penetranti per rileggere con altri occhi le vicende travagliate della sua storia. Lo scavo etimologico del suo lessico, deposito di arcaismi inediti e di creazioni originali, rivela aspetti della cultura materiale e spirituale che di solito sono appannaggio dell'etnologia e dell'antropologia, aprendo prospettive di mondi lontani dalla nicchia a prima vista ristretta del vernacolo. Infine lo studio stratigrafico dei toponimi permette di attraversare tutte le fasi storiche del territorio e dei popoli che lo hanno abitato fino a raggiungere le radici remote della preistoria.
36,00

Percorsi del testo. Adattamento e appropriazione della letteratura italiana

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2020

pagine: 157

Il volume intende proporre una riflessione sugli adattamenti e sulle appropriazioni di testi della letteratura italiana. Gli Adaptation Studies, o studi dell'adattamento, sono un filone degli studi comparatistici che si è sviluppato in anni relativamente recenti. Iniziato per sviscerare i rapporti tra cinema e letteratura, tale campo d'indagine si è allargato per includere altri generi che vanno dal teatro all'arte, dalla televisione ai videogiochi. Nei quindici saggi qui raccolti, il rapporto tra testo di partenza e testo di arrivo non viene analizzato per esprimere giudizi di merito. L'attenzione dei contributori è piuttosto concentrata sui processi creativi in atto quando un testo viene adattato o appropriato per crearne uno nuovo, che abbia una funzione diversa e che sia indirizzato a un pubblico che non conosce necessariamente l'opera da cui è tratto. In tale dinamica, il testo di partenza assume un ruolo generativo rispetto ad altre opere che rispondono a nuove esigenze di creazione artistica e che intendono comunicare a un pubblico diverso per cultura, età o interessi. All'interno i saggi di: Sergio Portelli, Alessandro Benucci, Daragh O'Connell, Roberto Ubbidiente, Karl Chircop, Alexandra Bibikova, Lavinia Spalanca, Colbert Akieudji, Anita Biela?ska, Maria Vittoria D'Onghia, Eugenio Salvatore, Giada Mattarucco, Fabrizio Miliucci, Antonio Donato Sciacovelli, Adriana Cappelluzzo, Cristina Vignali.
18,00

Fuori e dentro il libro di italiano. Grammatiche e antologie nella scuola secondaria

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2020

pagine: 228

Il volume riunisce i contributi presentati al seminario organizzato dalla sezione Lazio dell'ASLI Scuola presso il Dipartimento di Studi umanistici dell'Università "Roma Tre" nel maggio 2018. L'incontro ha visto docenti di vari ordini di istruzione confrontarsi sui manuali di italiano, e in particolare sui libri di testo destinati alle scuole medie e al primo biennio delle superiori. Il volume si è poi arricchito di quattro altri contributi, che pure traggono spunto da quell'incontro catalizzatore di esperienze e interessi comuni. I vari contributi, che nascono dagli interessi e dall'esperienza didattica e scientifica dei propri autori, sono caratterizzati da una costante: il tentativo di osservare il manuale attraverso una pluralità di sguardi, e di dare la priorità al concreto contesto didattico, tenendo conto di come i docenti impiegano lo strumento libro di testo e di come gli studenti lo "attraversano". Obiettivo del gruppo di docenti formatosi in seno all'assemblea regionale dell'ASLI Scuola è stato quello di esaminare l'attuale panorama editoriale e di indagarne i limiti, i pregi, gli aspetti da sviluppare, potenziare o superare.
25,00

Dizionario napoletano

Sergio Zazzera

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2020

pagine: 426

Il napoletano è più di un dialetto, è una lingua viva: giorno dopo giorno si esprime colorito nei vicoli, nelle piazze, nei mercati, ma anche nei circoli letterari, nella quotidianità familiare del popolo come della borghesia. Termini antichi e neologismi sempre nuovi si affiancano, esempi di vivacità e creatività ininterrotte. In napoletano risuonano i versi di Salvatore Di Giacomo, il teatro di Eduardo De Filippo, il cinema di grandi attori come Totò e le canzoni immortali, da "'O sole mio" a "'O surdato innamorato" e "Marechiaro". Questo dizionario non è solo un rapido e pratico strumento di consultazione per gli appassionati: è una collezione di piccole, preziosissime gemme.
4,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.