Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Oscar Wilde

Il fantasma di Canterville-Il delitto di Lord Arthur Savile

Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2020

pagine: 134

Hiram Otis, ambasciatore degli Stati Uniti d'America, alla fine dell'Ottocento, acquista un castello inglese vicino ad Ascot e si trasferisce a viverci con la sua famiglia. Il castello, però, è abitato dal fantasma di Sir Siron, uno scorbutico nobile del tardo Cinquecento. Si avvia così una difficile convivenza tra la famiglia Otis e il fantasma in cui si susseguono vicende tra il macabro e il comico. Il Fantasma di Canterville è un racconto umoristico del 1887 di grande successo e suggestione, oltre che carico di significato morale. Dal celebre racconto sono stati tratti numerosi adattamenti per il cinema, teatro e televisione. Questa edizione propone anche un secondo racconto, Il delitto di Lord Arthur Savile.
8,00

Il pescatore e la sua anima-The fisherman and his soul. Cortoromanzo classico

Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

editore: Leone

anno edizione: 2020

pagine: 128

Un giovane pescatore imprigiona per sbaglio una sirena nella sua rete. La lascia andare in cambio di una promessa: ogni giorno, la sirena tornerà da lui e canterà per attirare i pesci. Giorno dopo giorno, i due si innamorano, ma il giovane non può seguirla in fondo al mare, perché, diversamente da lei, ha un'anima umana. L'unico modo che ha di realizzare il suo sogno, perciò, è sbarazzarsi della sua anima. Ma è una scelta che avrà delle conseguenze.
7,00

The picture of Dorian Gray

Oscar Wilde

Libro

editore: Black Cat-Cideb

anno edizione: 2020

9,80
8,90

La ballata del carcere di Reading

Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

editore: SE

anno edizione: 2020

pagine: 88

«Emerso da una specie d'eternità della fama a una specie d'eternità dell'infamia», la via d'uscita di Oscar Wilde, la sua «Vita Nuova», non gli evitò l'esilio dopo il carcere, l'invecchiamento precoce, la morte a quarantasei anni, ma gli permise ancora una pacata ironia, il distacco autocritico, la capacità di perdono e di amicizia, il non cedimento all'odio e alla malinconia. Ne sono testimonianza i due ultimi testi della sua vasta produzione letteraria: il primo è il De Profundis, titolo dato dal suo amico e curatore testamentario Robert Ross a una lunga «lettera dal carcere» indirizzata e mai spedita al principale responsabile della sua catastrofe giudiziaria, il giovane Bosie (Lord Alfred Douglas). Il secondo è la Ballata del carcere di Reading, suo capolavoro in versi, costituito di 109 sestine, e sua estrema difesa nella rappresentazione dell'amore stesso per cui fu incarcerato e infamato, nella discolpa di un condannato a morte che aveva ucciso «la cosa che amava», di fronte a tutti coloro che «La cosa che si ama uccidono / [...] / Con un bacio lo fa il baro, / Di spada il prepotente!», e infine nell'appello e rifugio in Cristo «finché i morti chiamerà». (Dallo scritto di Sandro Boato)
13,00

Aforismi

Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

editore: RUSCONI LIBRI

anno edizione: 2020

pagine: 320

Nella vasta e varia produzione dell'autore irlandese più amato - e insieme più odiato - nell'Inghilterra vittoriana, questa vivacissima raccolta di aforismi pubblicati nel 1901, ossia un anno dopo la morte, rappresenta la quintessenza del suo stile di vita, di pensiero e di scrittura. In frasi spesso fulminanti ed efficacissime, infatti, egli sa esprimere le riflessioni e gli affetti più profondi, originali e sentiti. In verità, sotto numerose battute scintillanti e paradossali, solo in apparenza ciniche, grottesche e superficiali, s'intravede una personalità irrequieta, ipercritica e oltremodo insofferente, che in poche righe riesce genialmente a comunicare una visione severa e amara dell'esistenza, della morale e della società. La sua sorprendente capacità di penetrazione nelle pieghe più riposte dell'animo umano, poi, ne fa un'acuto interprete e un originale continuatore della tradizione dei grandi moralisti francesi dei Seicento e del Settecento.
12,00

Vera o i nichilisti

Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2020

pagine: 192

"Vera, or the Nihilists" è il primissimo scritto per il teatro di Oscar Wilde. L'eroina principale, Vera, unitasi ai Nichilisti, ha in animo di sovvertire l'ordine monarchico russo dopo aver assistito alla deportazione in Siberia del fratello che apparteneva al gruppo di sabotatori rivoluzionari. La sua ambizione è tra le più grandiose: assassinare lo zar. L'ambientazione del play è la Russia di fine Settecento ma in controluce si legge l'Irlanda e il suo rapporto con l'oppressore coloniale, l'Impero britannico. La storia prende spunto dal tentato omicidio, da parte di Vera Ivanovna Zasulich, del governatore di San Pietroburgo Fëdor Trepov, nel 1878. Trepov si era reso famoso per la brutale repressione dei polacchi durante le rivolte del 1830 e poi nel 1863, e Vera aveva deciso di agire in seguito alla fustigazione di un prigioniero politico che da lui era stata decisa. Nel ricamare sull'episodio, Wilde modifica alcuni nomi e luoghi in questione, anche per evitare di incorrere in possibili censure, e nonostante l'evidente difficoltà di poter mai produrre in Inghilterra un play che avesse a che fare con i Romanov, dati i rapporti stretti tra la monarchia inglese e lo zar, non abbandonò presto le speranze di vederlo prodotto a teatro. Debuttò senza troppo successo a New York nel 1883. Apparentemente lontano per spirito dalle commedie successive di Wilde, tutte improntate alla brillante critica sociale delle classi alte della società inglese, è proprio qui che il drammaturgo punta di più sulla cultura del suo paese d'origine, l'Irlanda, e spiana la strada per il fondamentale saggio L'anima dell'uomo sotto il socialismo e per le istanze di libertà che animano le sue fiabe.
9,00

Il ritratto di Dorian Gray

Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

editore: RUSCONI LIBRI

anno edizione: 2020

pagine: 231

Dorian Gray, giovane bellissimo che della bellezza ha un culto morboso e decadente, riceve dall'amico pittore Basilio Hallward un ritratto che lo raffigura nella pienezza della gioventù. Per un sortilegio, ottiene che i segni della decadenza fisica dovuta al trascorrere del tempo appaiano sul ritratto, lasciando indenne la sua persona. Si dà così a una vita dissoluta, ma l'immagine del quadro gli rammenta la sua reale identità.
10,00

Aforismi

Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

editore: Demetra

anno edizione: 2020

pagine: 160

Tutta la graffiante ironia di Oscar Wilde in una selezione di frasi acute e pungenti. Un'antologia dissacrante e spassosa. All'interno, pagine ritagliabili per creare bigliettini originali.
6,90

Il fantasma di Canterville

Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 80

Nelle sale di un antico castello, situato nei pressi della cittadina inglese di Ascot, da secoli si aggira un fantasma. È lo spettro sir Simon, un vecchio signore con gli occhi rossi come carboni ardenti, lunghi boccoli grigi e pesanti ceppi ai polsi e alle caviglie. Eppure sir Simon non fa paura. Al contrario, è preso di mira dai figli degli Otis - l'«orribile, volgare e disonesta famiglia» che abita il castello - e cade spesso vittima dei loro scherzi. Ad avere pietà di lui sarà solo Virginia, la sorella tanto «buona e gentile» dei giovani aguzzini, l'unica in grado di trovare nel singolare inquilino un confidente e un amico. Pubblicato per la prima volta nel 1887, Il fantasma di Canterville è il più celebre racconto di Oscar Wilde.
4,90

Ricevo solo risposte idiote. Lettere di amicizia e antipatia

Oscar Wilde

Libro

editore: L'orma

anno edizione: 2020

pagine: 64

Scrittore, uomo di teatro, poeta, Oscar Wilde (1854-1900) fu una delle presenze più dirompenti e controverse del panorama letterario e mondano del secondo Ottocento. Icona decadente e dandy per eccellenza, visse un'esistenza di scandali e trionfi. Nelle lettere ad amici, avversari e giornali ritroviamo le battute fulminanti e le godibilissime invettive che hanno reso leggendarie le sue conversazioni e le sue opere.
7,00

Tutte le opere: Il ritratto di Dorian Gray-Racconti e fiabe-Teatro-Poesie e poesie in prosa-De profundis e due lettere al «Daily Chronicle»-Saggi

Oscar Wilde

Libro: Copertina rigida

anno edizione: 2019

pagine: 1152

In vita Oscar Wilde era un personaggio famoso: grande esibizionista e impareggiabile conversatore, perfezionò una irresistibile tattica di provocatore dei benpensanti vittoriani con i suoi paradossi e con le sue opere irriverenti, spesso avvolte dal profumo dello scandalo. All'apice del successo commise però l'errore di comportarsi come un membro di quella classe dirigente che punzecchiava, citando in tribunale un suo esponente che lo aveva offeso; stritolato dal meccanismo che aveva messo in moto, fu condannato a un carcere infamante, da cui non si riprese. Eppure di nessun altro scrittore del suo tempo l'opera omnia, quasi tutta prodotta nel giro di pochissimi anni, è ancora in circolazione, dal romanzo a sfondo morale alle spiritosissime commedie, dai saggi pieni di arguzia e di aforismi fulminanti, alle fiabe, agli spregiudicati racconti, alle poesie giovanili. Con un saggio di James Joyce.
9,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.