Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Adolfo Fattori

Tex Willer. L'immaginario di un eroe popolare

Adolfo Fattori

Libro: Copertina morbida

editore: Cento Autori

anno edizione: 2020

pagine: 176

Non solo un personaggio dei fumetti ma una icona che ha attraversato indenne settant'anni di storia, e che continua ad avere centinaia di migliaia di affezionati lettori. Dalla creazione nel 1948, dalla penna di Gian Luigi Bonelli e dal pennello del disegnatore Aurelio Galleppini, Tex è diventato il più longevo personaggio del fumetto italiano e tra i più noti a livello mondiale. Il saggio di Adolfo Fattori parte alle radici delle sue avventure per scoprire il segreto del successo, chiedendosi da dove viene Tex, qual è il fascino del personaggio (grintoso, ironico, antirazzista e nemico di ogni ingiustizia), degli ambienti (praterie, foreste, deserti) e quello degli avversari (fuorilegge e indiani ribelli, ma anche maghi vudù e sette segrete), fino ad analizzare le sceneggiature e l'immaginario seriale. Tutto quello che ha permesso a Tex di attraversare la storia dalla cultura nazional-popolare dal dopoguerra ai giorni nostri.
14,00

Di cose oscure e inquietanti. Immaginario, letteratura e serie TV

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2019

pagine: 112

Da "It" a "It", da "Blade Runner" a "Blade Runner 2049", da "I segreti di Twin Peaks" a "Twin Peaks 3", sembra - parafrasando Robert Musil - che le "vecchie cose" siano destinate a "ritornare"... Gli ultimi decenni sono stati definiti dal primato del "post": postindustrialismo, postfordismo, postmodernità - fino a ragionare, nei nostri anni, di postserialità e postumanesimo per dare nome alle trasformazioni che hanno investito le identità e l'immaginario. Sottotraccia ai mutamenti strutturali in corso, il calco dei racconti e delle narrazioni era quello della narrativa di science fiction, dell'horror, del thriller, delle "leggende metropolitane". "Di cose oscure e inquietanti", pubblicato per la prima volta nel 1995 per Ipermedium Libri, coglieva all'alba della globalizzazione e della digitalizzazione i primi barlumi dei mutamenti in atto, individuava tracciati, evidenziava radici - nel romanzo gotico, nel noir americano, nel grande cinema di Hollywood.
10,00
13,50

Cronache del tempo veloce. Immaginario e Novecento

Adolfo Fattori

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2010

pagine: 216

16,99
11,36

L'immaginazione tecnologica. Teorie della fantascienza

Adolfo Fattori

Libro

editore: LIGUORI

anno edizione: 1980

pagine: 202

30,00
13,50

Sparire a se stessi. Interrogazioni sull'identità contemporanea

Adolfo Fattori

Libro

editore: Ipermedium Libri

anno edizione: 2014

pagine: 308

L'interrogazione sull'identità contemporanea è il tema chiave della sociologia di tutto il Novecento fino a questo primo scorcio del III millennio. Per esplorare gli esiti attuali della ricerca, bisogna ripercorrere la sua parabola dal momento in cui il Moderno è entrato nella maturità: gli anni tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. L'intera fase storica è stata investita da violente accelerazioni nel mutamento sociale: l'affermarsi della società di massa, della metropoli, della fabbrica, dei nuovi mezzi di comunicazione. Così il progressivo compiersi e la successiva dissoluzione del romanzo come forma elettiva di rappresentazione dell'identità moderna rispecchiano fedelmente la vicenda del Sé contemporaneo dalla sua affermazione alla sua caduta. Sull'orlo di un pressoché completo "disincanto del mondo", l'uso laicizzato, "demagizzato", di categorie arcaiche come il "caso" o il "destino" sembra marcare l'inizio di un suo "reincanto". Categorie arcaiche, dunque, prive di intenzioni e scopo, incontrollabili, ma utili a imbastire una rassicurante "narrazione del Sé" che ridia senso agli eventi di cui è fatta la nostra vicenda personale e allontanino l'incombere della morte, che rimane inesorabile sullo sfondo della nostra consapevolezza, irriducibile, indecifrabile, eterna.
18,50

Memorie dal futuro. Spazio, tempo, identità nella science fiction

Adolfo Fattori

Libro

editore: Ipermedium Libri

anno edizione: 2001

pagine: 146

Il XX secolo è stato testimone di un radicale cambiamento nel modo di percepire il tempo e lo spazio, due categorie fondamentali per la percezione della nostra stessa realtà quotidiana. Uno sgretolamento della continuità spazio/temporale ha infatti prodotto identità incerte, fragili, molteplici; e ancora straniamento e disorientamento nei confronti della realtà che ci circonda. In questo saggio Adolfo Fattori ripercorre la storia della narrativa e della cinematografia fantascientifica riportando alla luce le soluzioni con cui l'immaginario collettivo ha rielaborato queste profonde trasformazioni.
15,49

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.