Il tuo browser non supporta JavaScript!

I Libri di Emil: Universitaria

1789. Il romanzo della rivoluzione. Forme, immagini, idee

Daniela Gallingani

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 176

Quel segmento di letteratura francese che comprende il romanzo che si snoda tra la fine del Settecento e il primissimo Ottocento, soltanto di recente è riuscito a scalfire il vuoto storiografico che l'aveva a lungo caratterizzato. L'autrice si propone di approfondire, ampliare e modificare, alcune tematiche affrontate in un suo precedente volume che risale al 1990, "Forme del romanzo in Francia tra Rivoluzione e Impero" (Bologna, B.E.R.F., Edizioni Analisi) e che rappresentò uno dei primi tentativi di analizzare un periodo della Storia letteraria e della cultura francese a lungo trascurato dalla critica. Alla luce degli studi più recenti, per lo più appartenenti ad autori francesi, la prospettiva e l'impianto dell'attuale edizione sono necessariamente diversi da quelli formulati nel primo volume, e tentano di tracciare con maggiore coerenza e profondità alcuni dei molteplici percorsi in cui si dirama il romanzo francese di fine Settecento e che ne caratterizzano l'attualità.
19,00

Il corpo d'amore

Giuliano Piazzi

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 92

Il saggio di Giuliano Piazzi dal titolo "Il Corpo d'Amore" è l'ultimo suo manoscritto, redatto e definitivamente messo a punto tra la primavera e gli inizi dell'estate del 2014, grazie anche all'aiuto del figlio Nicola. Il testo, con apposta una dedica commossa dell'autore ai suoi due nipoti e l'aggiunta di alcune pagine conclusive avvenuta con ogni probabilità proprio negli ultimi giorni della sua vita, è stato consegnato personalmente alla figlia Antonia che insieme al figlio Piero hanno poi voluto affidarne la pubblicazione a Giorgio Manfré, l'ultimo dei numerosi e affezionati suoi allievi accademici.
12,00

Festivaliana. Festival, culture e politiche di danza al tempo del «miracolo italiano»

Giulia Taddeo

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 240

Espressione di un paese ormai in procinto di vivere il proprio miracolo economico, il Festival Internazionale del Balletto di Nervi e il Festival dei Due Mondi di Spoleto - nati rispettivamente nel 1955 e nel 1958 - assumono due posizioni diverse ma ugualmente importanti nel panorama italiano della danza, che ne ricava aperture internazionali e respiro artistico. Il volume tratteggia le politiche culturali che danno forma a queste due manifestazioni tra la fine degli anni Cinquanta e l'inizio dei Sessanta interrogandone l'impostazione complessiva, le forme di auto-narrazione e i criteri di composizione dei programmi, al contempo riflettendo sul tipo di accoglienza riservata agli artisti, specie quando provenienti dall'estero. Collocata nello scenario globale della Guerra Fredda, la trattazione prende le mosse dalla dimensione organizzativa dell'evento-festival per poi aprirsi a questioni di più ampia portata nella storia (non solo italiana) della danza del Novecento: il nodo fra rappresentazione e politicizzazione delle identità nazionali, gli usi strumentali del concetto di "classico", la sofferta rivendicazione di una italianità della danza del secolo scorso. ?
18,00

La navigazione fluviale nell'Indocina francese. Storia della Compagnie des Messageries Fluviales de Cochinchine (1880-1937)

Nicola Mocci

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

La storia di una società di navigazione del periodo coloniale, per il suo ruolo centrale nella mobilità di persone e di merci, costituisce il prisma attraverso cui analizzare alcuni aspetti essenziali del processo di trasformazione delle società asiatiche e delle economie colonizzate.
25,00

Gli scrittori si traducono. Riflessioni, discorsi e conversazioni sull'autotraduzione da parte di chi la pratica

Libro: Copertina rigida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 144

L'autotraduzione è una cosa strana. È una pratica molto comune e allo stesso tempo merce piuttosto rara, almeno in certi ambienti - su tutti quello letterario. Se chiediamo a un buon lettore di nominarci un autotraduttore, nella migliore delle ipotesi tirerà fuori dal cilindro Samuel Beckett. Nella peggiore, niente del tutto. Anzi, è probabile che ci chieda, stranito: perché, esistono scrittori che si autotraducono? La risposta è sì: questi scrittori esistono. Quando si tratta di parlare della propria esperienza, però, non sono molto loquaci. Le testimonianze di cui disponiamo sono rare e per di più, appartenendo alla produzione non letteraria, meno commerciale dunque, dei loro autori, hanno solo di rado varcato i confini linguistici entro cui erano state concepite. Da questa osservazione nasce l'idea del libro che tenete tra le mani, e che raccoglie una serie di testimonianze di autotraduttori mai pubblicate prima in italiano. La speranza è che il loro incontro-dialogo in un unico luogo favorisca il confronto tra posizioni diverse, espresse in momenti altrettanto diversi da diversi autori, più o meno noti nel nostro paese.
17,00

Nelle aule e per le strade: studenti e lotte politiche. Casi di studi dall'Africa all'Asia

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2019

pagine: 148

Nei quattro saggi contenuti in questo volume vengono analizzati fenomeni di associazionismo studentesco e di manifestazione di dissenso politico e sociale, in vari periodi del XX secolo e in differenti contesti del continente africano e asiatico: Egitto e Tunisia per il mondo arabo; Uganda per l'Africa subsahariana; Vietnam per il sud-est asiatico. (...) Le università in questi contesti analizzati come casi di studio sono centri di "rappresentazione del potere" ma anche di elaborazione del dissenso politico, luoghi deputati, cioè, a coltivare la coscienza politica, la crescita intellettuale e la formazione civile delle nuove generazioni, e sono state protagoniste attive nel risveglio delle società civili dei singoli Stati, assumendo sempre un ruolo di primo piano.
16,00

Antropologia, teatro e trance

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2019

pagine: 388

Vivere insieme all'Altro significa condividere emotivamente il suo mondo, condividere un mondo di significati e di emozioni che è prodotto da tutti gli attori sociali, compreso infine l'antropologo. Una condivisione realizzabile in particolari condizioni, riproducibili dall'etnografo di talento impegnato sul terreno e forse riproducibili in teatro: fluidità dei processi emotivi e stati particolari di coscienza interagiscono in direzione dello stabilimento di processi cognitivi per mezzo dell'azione di scambio fra attori e fra attori e spettatori-attori, un'azione insomma comunicativa. Si tratta dell'elaborazione di specifiche forme di conoscenza e di costruzione della realtà sociale. E la trance è talvolta protagonista non solo nei culti ma anche nei drammi, ancor più negli etnodrammi, quanto alcuni degli stessi personaggi rappresentati, che spesso agiscono appunto in stato di trance. È mai possibile, del resto, ignorare il ruolo che la trance ha rivestito nella pratica teatrale di Jerzy Grotowski, impegnato nella ricerca dell'efficacia, intesa come azione reale dell'attore sullo spettatore, dell'uomo sull'uomo, e come lavoro su se stessi?
25,00

Novelliere mediterraneo

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2019

pagine: 276

Come si definisce la diversità musulmana nella novella del Cinquecento? In che misura la scrittura si smarca dai vincoli dell'opinione comune e della tradizione letteraria? Esistono, in un'epoca di grandi problemi interculturali, i bagliori di un moderno relativismo? Su queste domande poggia l'analisi, volutamente pesata su un vasto corpus di testi, del Novelliere Mediterraneo, che raccoglie in un'antologia testi tratti dai più importanti novellieri del Cinquecento, introdotti da una panoramica critica e corredati di un ricco commento. La scelta antologica e la lettura analitica che la motiva intendono dialogare con le recenti acquisizioni bibliografiche sul tema della diversità religiosa, al fine di mettere in luce un bagaglio di conoscenze che viene tendenziosamente oscurato nelle letture moderne: bollata da molti come manifesto di una sempre crescente intolleranza pre-moderna, la novellistica esprime invece un alto grado di complessità quando tocca il tema dell'Altro, a cui è bene accostarsi per scoprire valori e soluzioni da trasmettere al presente.
24,00

Alla conquista della modernità. Studi sul Settecento in onore di Daniela Gallingani

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2018

pagine: 199

In omaggio a Daniela Gallingani, che della letteratura e cultura francesi del XVIII secolo ha fatto il fulcro dei propri interessi di studiosa e di insegnante, gli studi che il presente volume raccoglie indagano, secondo metodologie d'indagine differenti ma in una prospettiva critica convergente, alcuni aspetti di quella civiltà settecentesca europea che, ancora oggi, continua - magari in maniera sotterranea ad alimentare, arricchire e influenzare la cultura, i valori e l'immaginario contemporaneo.
18,00

From internal to transnational mobilities

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2017

pagine: 208

18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.